pianalomasol

Prev Next

Nuova confezione per le patate…

Nuova confezione per le patate LE MONTAGNINE

.       Avete visto il nostro video su Instagram???     "L'abito non fa il monaco". Il proverbio nasce decenni fa, sul cammino di Santiago de Compostela: i viaggiatori erano spesso uomini di fe...

Le Montagnine e la Copag sbarc…

Le Montagnine e la Copag sbarcano su INSTAGRAM

  La Cooperativa dei Produttori agricoli Giudicariesi approda su Instagram con il suo nuovo profilo "@lemontagnine".                           ...

Festa della Patata

Festa della Patata

FESTA DELLA PATATA   La Festa della Patata Trentina di Montagna 26 - 27 - 28 OTTOBRE 2018       Siamo sulla Piana del Lomaso in una mattina di fine agosto, vista da fuori sembra una giornata come un’al...

Un impegno "Naturale"

 

1. Sede COPAG e impatto ambientale
L’attenzione all’ambiente è un tema caro a noi soci COPAG, che nella nostra sede abbiamo optato per l’adozione di alcune fondamentali pratiche a favore della sostenibilità.

  • Energia pulita: Nel 2009, sul tetto della nostra sede, abbiamo installato un impianto fotovoltaico per un totale complessivo di 200 kwp: i pannelli solari ci consentono di essere autonomi da un punto di vista energetico e di avere allo stesso tempo un’impronta energetica pari a zero.
  • Utilizzo materiali riciclabili e biodegradabili:
    Immagazziniamo le patate esclusivamente all’interno di imballaggi in legno e per il trasporto utilizziamo casse di cartone riciclato e casse di plastica richiudibili, circuitate.

 

2. Produzione Integrata

Coltiviamo Le Montagnine nel rispetto del nostro Territorio, seguendo scrupolosamente il Protocollo di autodisciplina per la Produzione Integrata (PI) che gli agricoltori del Trentino hanno sviluppato in collaborazione con l’Istituto Agrario di San Michele all’Adige e la Provincia Autonoma di Trento. (PROTOCOLLO COMPLETO)
La PI è un sistema agricolo di produzione a basso impatto ambientale, che prevede metodi di produzione pensati per ridurre al minimo il ricorso a mezzi tecnici che hanno un impatto sull'ambiente o sulla salute dei consumatori.

 

3. Rotazione colturale

Seguiamo una rotazione delle colture che prevede la variazione, da un ciclo produttivo all'altro, della specie agraria coltivata nello stesso appezzamento, al fine di migliorare o mantenere la fertilità del terreno. È ammesso il ritorno della patata sullo stesso appezzamento al massimo per un totale di 2 anni su 5, o 1 su 3.

 

4. Conservazione naturale 

La conservazione al naturale è da sempre uno dei punti fermi della politica produttiva della nostra Cooperativa. La patata è un organismo vivo capace di riprodursi da se stesso: dopo il periodo di dormienza che segue il momento della raccolta, i tuberi germogliano, dando origine a una nuova pianta.
Nonostante nella pataticoltura siano ammessi trattamenti chimici antigermoglianti, che consentono un più lungo periodo di commercializzazione, noi soci Copag abbiamo deciso di non utilizzarli: grazie alle peculiari caratteristiche del Territorio montano, alle basse temperature e alla brezza dell’Ora del Garda siamo in grado di conservare le nostre patate “al naturale” senza ricorrere a trattamenti anti germoglianti, sfruttando solo l’aria delle nostre montagne.

 

5. Stagionalità

Selezioniamo e coltiviamo per il consumatore varietà precoci e tardive di patate Le Montagnine, rigorosamente conservate senza l’utilizzo di antigermoglianti e quindi stagionali, disponibili nei reparti di ortofrutta solamente in periodi limitati che vanno da fine estate a tarda primavera.

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di “terze parti”. E’ possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l’utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Cliccando sul pulsante OK, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo all’apposita informativa.